In viaggio a Emoziolandia

“Dite: è faticoso frequentare i bambini. Avete ragione.
Poi aggiungete: perché bisogna mettersi al loro livello, abbassarsi,
inclinarsi, curvarsi, farsi piccoli. Ora avete torto.
Non è questo che più stanca. E’ piuttosto il fatto di essere costretti
ad innalzarsi fino all’altezza dei loro sentimenti.
Tirarsi, allungarsi, alzarsi in punta dei piedi per non ferirli.”

Laboratorio dedicato all’incontro con le Emozioni: lo sviluppo delle competenze emotivo-affettive è un viaggio che non si intraprende mai troppo presto e offrire ai bambini il maggior numero di occasioni in cui possano fare esperienza di incontro con il loro sentire profondo, favorisce la costruzione di una positiva immagine di sé e sostiene buone capacità di relazione con gli altri.
Il laboratorio offre uno spazio concreto d’incontro fra genitori e figli, un’opportunità per mettersi in gioco ed entrare in contatto con la propria dimensione emozionale e quella del bambino attraverso il gioco condiviso, sensibilizzando i genitori rispetto all’importanza del sintonizzarsi emotivamente con i figli riconoscendone bisogni, emozioni e pensieri.


….”non è facile parlare ad un grande. Bisogna alzare la testa. Tutto è sempre troppo alto. Ci si sente umiliati, deboli, quasi persi. Ecco perché siamo contenti che i grandi rimangano seduti: possiamo almeno vedere i loro occhi.”

GALLERY