La mediazione familiare

La mediazione familiare è un percorso dedicato alle coppie che stanno attraversando un momento di crisi e di difficoltà o che stanno intraprendendo il processo di separazione e di divorzio; ha lo scopo di aiutarle a trovare nuove forme di comunicazione e di riorganizzazione delle relazioni familiari.
Il mediatore si pone come figura terza e neutrale che non dà soluzioni o tenta di riappacificare le parti, bensì facilita la comunicazione reciproca dei propri bisogni e delle incomprensioni. Egli offre ai coniugi un contesto strutturato e protetto dove affrontare la crisi coniugale, cogliendo le opportunità evolutive che il conflitto propone.
Il mediatore inoltre aiuta a mantenere sempre lo sguardo rivolto ai figli che, loro malgrado, si trovano coinvolti e spesso travolti dal conflitto stesso.
La mediazione non ha finalità terapeutiche né di assistenza legale, essa può tuttavia affiancarsi a questi percorsi per aiutare la coppia a dialogare in modo costruttivo, facendo scelte consapevoli e trovando accordi e soluzioni condivise.

A CHI SI RIVOLGE

L’intervento viene effettuato con la coppia e, quando è necessario, con i figli.
La mediazione può infatti essere anche un valido supporto per comunicare ai figli la decisione di separarsi e vivere così la co-genitorialità in modo più sereno e consapevole.

IL PERCORSO

Il percorso di Mediazione Familiare ha una durata variabile a seconda delle esigenze che emergono durante gli incontri. Ciascun incontro dura circa 2 ore.
Il percorso di mediazione si propone di fornire alle parti gli strumenti per relazionarsi facilmente ed autonomamente anche dopo la fine del percorso. Il mediatore resta sempre a disposizione per supportare i nuovi equilibri e affrontare nuove problematiche che si possono presentare nel futuro.